spettacoli‎ > ‎

Il collezionista di suoni



Grazie alla vittoria del bando della Fondazione Cassa di Risparmio per ARTE E CONSERVAZIONE - MODELLO RIDOTTO - CONTRIBUTI ORDINARI 2021 e al Bando Open City Scandicci 2021 è stato possibile realizzare un'anteprima dello spettacolo per ragazzi Il collezionista di suoni, il 21 luglio ore 21.15 / 22 luglio ore 21.15 pressoil  Parco Poggio Valicaia (Scandicci), Regia: Carlo Salvador Con: Carlo Salvador e Laura Castellucci, Elementi di scena e Puppets: Laura Castellucci,  Collaborazione al progetto: Tommaso Taddei e Cristina Abati, Tecnica: Andrea Cardelli, Progetto grafico: Nur Terun, Produzione: Gogmagog Teatro, con il contributo di Fondazione Cassa di RisparmioOpen City Scandicci 2021, Regione Toscana-Sistema Regionale dello Spettacolo.


lo spettacolo ha debuttato in forma di Anteprima il 21-22 Luglio presso il Parco Poggio Valicaia all’interno della rassegna OpenCity 2021 promossa dal Comune di Scandicci. Lo spettacolo ha visto una considerevole partecipazione del pubblico con due serate sold out per un totale di 110 persone coinvolte. Per il progetto hanno collaborato diverse figure professionali per un totale di 7 persone coinvolte nella realizzazione del progetto. Grazie al contributo concesso lo spettacolo ha raggiunto una sua forma definitiva e verrà in futuro messo in scena in ulteriori spazi, con cui abbiamo già preso accordi, come il Circolo Arci il Progresso, e altri teatri con cui stiamo prendendo accordi in questi mesi. Per lo spettacolo sono state realizzate dall’artista Laura Castellucci 4 maschere/ puppets da indossare sul capo e i relativi costumi, scenografie e oggetti di scena realizzati interamente in modo artigianale. Lo spettacolo si inserisce nella dimensione del Teatro di figura e del Teatro d'ombra e si sviluppa attorno alla tematica del suono e nello specifico nell'indagine espressiva dei suoni naturali/ambientali. Sono state messe in scena una serie di maschere realizzate dall'artista nate per impersonificare i suoni della natura (canto di uccelli, soffio del vento, suono della pioggia, suoni degli animali ecc.). Protagonista è l'attore Carlo Salvador che interpreta un pignolo e appassionato ricercatore e archiviatore di suoni, conducendo lo spettatore in un viaggio onirico e sensoriale in cui la dimensione visiva collabora e dialoga con la dimensione sonora in uno stretto contatto di sovrapposizioni poetiche e visive. Lo spettacolo si inserisce nel contesto di Teatro ragazzi, ma è fruibile anche da un pubblico adulto grazie alla sua natura poetica e trasversale.

Comments