spettacoli‎ > ‎

Il Principe Azzurro

un progetto di Stefano De Martin e Virginio Liberti   


Scritto e diretto da Virginio Liberti

con Tommaso Taddei    


Nelle stanze dove 500 anni fa Machiavelli scriveva uno dei testi capitali del nostro pensiero occidentale, si snoda la vicenda di Nicola, trantacinquenne fiorentino, di rara sensibilità, dolcezza morale, coinvolgente intelligenza e bellezza. Oggi profondamente infelice, colpito dalla violenza delle relazioni e delle cose, stritolato da una città che ama la bellezza nelle opere d'arte ma la osteggia negli esseri umani (almeno così pensa Nicola). Una città serenamente abitata da statue e da zombi; una brutta città, allora, come tante altre.

Il potere del branco, della massa, della gente intorno, lo stanno annientando; non è riuscito a resistere alla prova d'urto del vivere in mezzo agli altri. Non è stato capace di opporsi alla sopraffazione degli altri e, alla fine, Nicola è diventato un idiota, più degli altri. Nicola non è riuscito a governare le sue emozioni, a evitare il proprio deragliamento esistenziale. E pensa di essere lui l'unico colpevole. Da sempre questo è il problema di ogni principe: essere o non essere?


Un intenso viaggio nelle relazioni di potere più intime, estreme; quelle che hanno bisogno di vittime da divorare, quelle che non hanno più necessità di un Principe tanto sono pervasive e potenti intorno e dentro noi.




Comments