spettacoli‎ > ‎

Matrimonio segreto

Testo di Virginio Liberti

Regia: Tommaso Taddei

Con: Rossana Gay e Carlo Salvador

Luci: Antonella Colella

Mostra fotografica: Graziano Staino

Produzione: GOGMAGOG, con la collaborazione di Festival Internazionale Teatro Azione, Inequilibrio Festival, Teatro Studio Krypton e con il sostegno di Regione Toscana-Sistema Regionale dello spettacolo. 


Osserviamo le dinamiche sentimentali e di convivenza di una coppia contemporanea. Assistiamo a un frammento della loro storia e li cogliamo mentre visitano una mostra fotografica, in un luogo pubblico, lontani dalle private e quotidiane mura domestiche, in una stanza virtuale delineata dalle immagini realizzate dall'artista Graziano Staino.
Alle spalle hanno un anno difficile e un'esperienza lacerante ancora da metabolizzare. Amore e odio, indifferenza e passione, follia e ragione, vita e morte si intrecciano in un dialogo a tratti assurdo, surreale, divertente.

Matrimonio segreto affronta un deragliamento, un trauma, ma anche la volontà di muoversi, di guardare avanti, al futuro.

Il dolore è una macerazione, ma la sua funzione è anche quella di far reagire, imprecare, rompere le situazioni cristallizzate, indurre a ricercare altro, morire a quello che si è. La morte infondo non è altro che trasformazione e fortunatamente si muore di continuo.


T.T.

<< Moglie - Forse... chi sa del futuro tra uno che si crede vivo e una che si crede morta. >>


Matrimonio segreto

di Virginio Liberti

Comments